spot_imgspot_img
spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

A Firenze la nona edizione di Musart Festival. Un ottimo spunto per una vacanze tra arte e musica

Luglio riunisce i protagonisti della musica e dello spettacolo nel capoluogo fiorentino con Musart Festival, che per la 9ª edizione 2024 trova sede nello straordinario contesto del Parco Mediceo di Pratolino, patrimonio dell’UNESCO ai piedi del Gigante dell’Appennino.

L’occasione è quella giusta per assaporare appieno il ricco patrimonio culturale, paesaggistico ed ambientale del territorio, approfittando di un soggiorno all’FH55 Hotel Calzaiuoli, elegante boutique hotel in pieno centro storico e del pacchetto Arte e Cultura con Audio Guida TravelMate di Firenze inclusa.

A pochi chilometri dal centro di Firenze si trova un’oasi verde dove si fondono natura, arte e storia: si tratta del Parco Mediceo di Pratolino, che racconta una vicenda particolare. A svettare qui, infatti, c’è una scultura cinquecentesca conosciuta come il Colosso dell’Appennino, straordinaria opera d’arte che rappresenta una figura mitologica posta a protezione del parco nell’atto di schiacciare un drago. L’autore di tale meraviglia è il Giambologna, pseudonimo del fiammingo Jean de Boulogne, considerato il più grande scultore del Cinquecento dopo Michelangelo, molto attivo in Italia e in particolare a Firenze. Ad incuriosire i più è lo storico detto che recita “Giambologna fece l’Appennino, ma si pentì di averlo fatto a Pratolino“, che sottolinea bene un fatto fondamentale: se la sua collocazione fosse stata magari a Piazza della Signoria a Firenze invece che tra le selve del gigantesco parco, avrebbe senza dubbio rappresentato uno dei più formidabili spettacoli scultorei del mondo. 

Hotel Calzaiuoli a Firenze

La sua altezza arriva a 14 metri e presenta al suo interno una grotta esagonale dove si trova una scala che porta fino alla testa della statua, da cui si può ammirare l’effetto della luce che entra dagli occhi illuminando la grotta. All’esterno la statua è ornata di spugne e concrezioni calcaree, dalle quali versava l’acqua nella piscina sottostante. Oggi, insieme al Giardino di Boboli e ad altre 12 ville medicee, il Parco del Pratolino è entrato tra i Patrimoni dell’Unesco, ed è diventato sede di eventi che ogni anno richiamano centinaia di appassionati.

È il caso del Musart Festival di Firenze, in programma dal 17 al 27 luglio, che proprio a partire dall’edizione 2024 trova nel Parco Mediceo di Pratolino il suo palco d’eccezione. Si tratta di una kermesse che da otto anni a luglio riunisce i protagonisti della musica e dello spettacolo e che ha sempre animato Piazza della Santissima Annunziata a Firenze, spostandosi in un altro straordinario contesto. Proprio nel parco paesaggistico più grande della Toscana, infatti, sono in arrivo i concerti di Pink Floyd Legend e Orchestra della Toscana (17 luglio), per una serata nel segno dell’album capolavoro “The Dark Side Of The Moon“, proposto per intero, insieme ad altri capisaldi della band; Roberto Vecchioni (18 luglio), per un grande spettacolo di canti, immagini e monologhi; Loreena McKennitt (21 luglio), che celebra il trentennale di uno dei suoi album più acclamati, “The Mask and Mirror”; Il Volo (22 luglio), che festeggiano 15 anni di carriera e di amicizia: i Pooh (25 luglio), che fanno tappa a Firenze nel tour di oltre 20 date nelle location più suggestive d’Italia. Agli eventi del Parco Mediceo di Pratolino, si aggiungono poi il concerto all’alba di Patrizio Fariselli (27 luglio, a Firenze), la rassegna dedicata ai documentari “33 Giri Italian Masters” di Sky Arte al Cinema La Compagnia, la mostra fotografica “Because The Night“, l’itinerario “I luoghi della musica” e altre iniziative nel centro di Firenze e non solo.

Il Parco di Pratolino offre quindi la location perfetta restituendo allo spazio una delle funzioni per cui era stato progettato: la villa medicea e l’adiacente parco, infatti, erano teatro di rappresentazioni ed eventi che allietavano le giornate dei Medici e della loro corte. Gli angoli più suggestivi dell’area verde, compreso il Colosso dell’Appennino, si potranno visitare prima degli spettacoli seguendo un percorso studiato e coordinato da guide turistiche. Particolare attenzione verrà riservata al rispetto dell’ecosistema e all’impatto ambientale. La musica e la sua fruizione sul territorio, quindi, sono in primo piano grazie ad inedite location che offrono cornici suggestive per assaporare il patrimonio culturale, paesaggistico ed ambientale di cui il nostro territorio è ricco.

LEGGI ANCHE: In arrivo Pitti Bimbo: un’ottima occasione per visitare Firenze

E a voler continuare a respirare la storia, in un contesto che porta alla scoperta degli angoli più suggestivi di Firenze, c’è l’FH55 Hotel Calzaiuoli, boutique hotel di charme all’interno di un edificio storico nel cuore della città, a due passi dal Duomo. Una delle scelte più strategiche per chi vuole soggiornare a Firenze e scoprire tutto sul capoluogo toscano e i suoi dintorni.

Il Pacchetto Arte e Cultura include:

  • Pernottamento e Prima Colazione
  • Early Check in e Late Check out (su disponibilità)
  • Free Upgrade in camera di tipologia superiore (previa disponibilità)
  • Audio guida TravelMate Firenze (Contenuti audio professionali della città di FIRENZE in 7 lingue).

Prezzo del pacchetto in camera doppia a partire da 788,00 Euro per 2 persone per 2 notti

Hotel Calzaiuoli

È un boutique hotel 4 stelle ubicato nel cuore di Firenze, tra il Duomo e Ponte Vecchio. Racchiude in sé un mix tra stile, posizione ottimale e comfort, per assaporare la vivacità della città contemporanea tra le più grandi opere d’arte del Rinascimento e il centro dello shopping d’alta moda. Le 54 camere, distribuite su 4 piani di un prestigioso palazzo storico fiorentino, sono caratterizzate da stile elegante e servizi di alto profilo, e si adattano perfettamente ad ogni tipo di esigenza e di soggiorno. Sono di quattro tipologie, diverse in stile e cromatismi, ma tutte ugualmente confortevoli ed accoglienti, pavimentate in parquet. L’ottima colazione a buffet, con prodotti dolci e salati, viene preparata nell’accogliente sala con ampie finestre e vista sulla strada fiorentina. La struttura è inoltre pet friendly, accoglie animali domestici di piccola e media taglia senza alcun costo aggiuntivo.

FH55 HOTELS

È un gruppo alberghiero fondato nel 1955 da Dino Innocenti, pioniere nel settore dell’hôtellerie, che inizia creando il Grand Hotel Mediterraneo di Firenze. La storia continua nel 1968 con la costruzione del Grand Hotel Palatino a Roma, a due passi dal Colosseo. Successivamente il gruppo prosegue la sua crescita con l’acquisto dell’Hotel Calzaiuoli, nel cuore di Firenze che apre nel 1982. Alla scomparsa del fondatore, gli eredi divenuti nel frattempo titolari delle strutture, continuano la politica di espansione e nel 1995 acquisiscono l’Hotel Villa Fiesole. Oggi FH55 HOTELS è un gruppo alberghiero composto da 4 strutture, ognuna con una propria identità, ma accomunate da quei valori che la proprietà trasmette quotidianamente a tutto lo staff e alla direzione degli alberghi.

Condividi

spot_imgspot_img

Articoli correlati

Un’esperienza in Monferrato tra vino, natura e relax al Braida Wine Resort

Un'esperienza unica tra le colline del Monferrato, patrimonio UNESCO:...

Dolce&Gabbana e il San Domenico Palace a Taormina nuovamente insieme per l’estate 2024

Per l’estate 2024, l’inconfondibile firma di Dolce&Gabbana torna al San...

Alto Adige: vacanze in Alta Badia tra relax e buon cibo

L'Alta Badia è il richiamo per i buongustai e...