spot_imgspot_img
spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Ecco le parole d’ordine del turista nel 2024

Le tendenze che potrebbero caratterizzare il futuro del settore turistico sono diverse e molteplici. Proviamo a definire le parole d’ordine che si vanno delineando:

Turismo esperienziale: sempre più viaggiatori cercano esperienze autentiche e significative durante i loro viaggi. Ci sarà un aumento delle attività culturali, delle esperienze culinarie, delle visite a comunità locali e del turismo esperienziale in generale;

Digitalizzazione e automazione: i processi di prenotazione e gestione dei viaggi diventeranno sempre più digitalizzati e automatizzati. Ci sarà una maggiore adozione di soluzioni tecnologiche come la prenotazione online, il check-in automatico, l’uso di chatbot per l’assistenza clienti e l’integrazione di pagamenti digitali;

LEGGI ANCHE: La Sicilia tra le 23 migliori destinazioni al mondo nel 2023 secondo un noto magazine internazionale

Utilizzo della realtà virtuale e aumentata: la realtà virtuale e aumentata offriranno nuove opportunità nel settore del turismo. I viaggiatori potranno esplorare virtualmente le destinazioni, sperimentare visite guidate virtuali e utilizzare strumenti di traduzione in tempo reale per facilitare la comunicazione con le persone locali, comodamente seduti nel proprio salotto, con strumentazioni sensoriali, che renderanno l’esperienza, incredibilmente vicina alla verità;

Viaggi responsabili: sempre più viaggiatori saranno consapevoli dell’impatto sociale dei loro viaggi. Ci sarà una maggiore attenzione all’inclusione sociale, alla promozione dell’uguaglianza di genere, alla tutela dei diritti umani e alla partecipazione attiva delle comunità locali nello sviluppo turistico;

Turismo sostenibile: sempre più viaggiatori si preoccuperanno dell’impatto ambientale dei loro viaggi e quindi presteranno maggiore attenzione alla sostenibilità ambientale, con un’attenzione particolare alla riduzione delle emissioni di carbonio, all’uso di energie rinnovabili e alla conservazione delle risorse naturali. Pertanto o sarà necessario dotarsi di una certificazione del tipo “Ecolabel”;

Esperienze personalizzate: il viaggiatore che nel passato voleva “perdersi” in un oasi di relax e staccare la spina, oggi è un viandante che vuole “ritrovarsi” e vivere esperienze concrete e sostenibili, i viandanti cercano sempre più, esperienze uniche e personalizzate. Le tecnologie come l’intelligenza artificiale e l’analisi dei dati consentiranno alle aziende di offrire servizi su misura, adattati alle esigenze e ai desideri specifici di ciascun ospite;

Condividi

spot_imgspot_img

Articoli correlati

Naturalis Bio Resort, una masseria luxury in Salento per un weekend di puro benessere

Un antico borgo contadino nel Salento a mezz’ora da...

Un viaggio nel passato e nel presente artistico di Firenze: la straordinaria storia del complesso de Le Murate

Immerso nella storia antica di Firenze, il complesso de...

Irlanda: 10 eventi da non perdere lungo la costa ovest da maggio a novembre

La Wild Atlantic Way festeggia la sua prima decade...

Location suggestive e attività di gruppo: il Ticino è la meta perfetta per gli eventi aziendali

Nell'era della digitalizzazione e in particolare a seguito di...