spot_imgspot_img
spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Hotel de la Poste- il cuore pulsante del Cortina Cocktail Weekend

Cortina Cocktail Weekend torna all’Hotel de la Poste con tre appuntamenti dedicati a gin e amari

Da venerdì 22 a domenica 24 marzo il Posta festeggia il ritorno a Cortina della prima Cocktail Weekend d’Europa sulla neve. Il pomeriggio di venerdì l’hotel si anima di due eventi in contemporanea: la VilleVenete Lounge ospita Cristina Nonino – un cognome che ha fatto la storia della distillazione – con l’amaro Nonino, mentre il Bar del Posta propone cocktail esclusivi a base di No.3 London Dry Gin, realizzati dallo staff e un barman ospite. L’occasione perfetta per scoprire e miscelare, nelle stesse ore, due esperienze diverse, da accompagnare con i Cicchetti ampezzani di Villani Salumi. Domenica 24 marzo, dopo una gara di sci molto originale il ritrovo è in VilleVenete Lounge per il brindisi di chiusura con M’Arama il nuovo amaro ai Marroni by Arama spirits.

In “cocktail veritas”: l’arte della mixology torna in grande stile all’Hotel de la Poste. Nei giorni della seconda edizione del Cortina Cocktail Weekend, dal 22 al 24 marzo, lo storico albergo di Cortina apre le sue porte agli appassionati, rinnovando la partnership con un un format che coinvolge le più interessanti realtà tra bar, hotel e rifugi della località.

Quest’anno l’hotel partecipa ospitando, venerdì 22 marzo, un doppio appuntamento che profuma di essenze botaniche e il brindisi per il gran finale domenica 24 marzo. “Per noi è una passione e una tradizione di famiglia: già negli anni ’50 Ernest Hemingway si rifugiava da noi per un buon drink – e magari un sigaro – da assaporare solo o in compagnia” racconta Gherardo Manaigo “Lo spirito è lo stesso: riscoprire il piacere del buon bere, lento e meditativo, ma anche le evoluzioni più recenti della mixology, sempre nel nome della massima qualità”.

Appuntamento dalle 18.00 alle 20.00 nella VilleVenete Lounge dove i partecipanti incontrano Cristina Nonino e il suo l’Amaro Nonino Quintessentia, nato da un’antica ricetta tramandata da generazioni e sviluppata accanto alla pluripremiata grappa Nonino, eccellenza del Friuli-Venezia-Giulia. Cristina Nonino, insieme alle sorelle e alla madre Giannola – pioniera del mestiere – produce questo apprezzato digestivo infuso di erbe, arricchito da acquavite d’uva autoprodotta e invecchiata in barrique.

Nel frattempo, dalle 18.00 alle 21.00 al Bar del Posta, lo staff guidato dal barman Filippo Borghi e affiancato da Marco Acri, bar manager dell’Hotel Villa Zaccardi di Roma, si dedicherà al secondo protagonista della serata: No.3 London Dry Gin, prodotto secondo la ricetta del più antico “Wine Merchant” di Londra, responsabile personale della cantina della famiglia reale. Per l’occasione vengono serviti Gin Tonic, Martini Cocktail, e tre speciali cocktail realizzati per l’occasione a partire da questo distillato: Golden Root, To be Green e The Lover.

Il miglior abbinamento per la serata sono i Cicchetti Ampezzani pensati e realizzati per l’Hotel de la Poste da Villani Salumi, storico produttore di salumi italiano. Si tratta di una reinterpretazione degli amouse-bouche veneti e veneziani, che integra i prodotti Villani con le materie prime locali come ricotta, burro di malga, polenta e salumi come lo speck.

In occasione del Cortina Cocktail Weekend i Cicchetti abbracciano anche la tradizione ligure portata avanti dall’azienda Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia, sponsor della manifestazione, specializzata in olio e olive taggiasche.

LEGGI ANCHE: Masseria AuraTerrae riapre le porte il 28 marzo con esperienze sensoriali che celebrano la natura

Domenica 24 marzo dall’hotel ci spostiamo alle piste da sci dove il Posta porta in alto i suoi due distillati creati in esclusiva. Cortina Mountain Gin, arricchito con ingredienti dei boschi locali come bacche di ginepro, mirtillo nero e pino mugo, e Cortina Ice Vodka, realizzata con doppia distillazione a partire da acqua purissima delle Dolomiti, sono partner tecnici della peculiare Mixology Cup, la gara di sci e snowboard organizzata in occasione della manifestazione. A decretare il vincitore della gara non sarà solo la velocità nella discesa ma anche un bicchiere di martini che dovrà arrivare a fondo pista il più pieno possibile, per poi essere portato in alto per un brindisi una volta tagliato il traguardo. Ultimo appuntamento della Cocktail Week, dalle 18.00 alle 20.00, alla VilleVenete Lounge per i saluti finali con tutti i protagonisti dell’evento insieme M’Arama, l’amaro ai marroni firmato Aramas pirits, la giovane e dinamica azienda trevigiana produttrice di gin e amari con prodotti del territorio.

Condividi

spot_imgspot_img

Articoli correlati

Naturalis Bio Resort, una masseria luxury in Salento per un weekend di puro benessere

Un antico borgo contadino nel Salento a mezz’ora da...

Un viaggio nel passato e nel presente artistico di Firenze: la straordinaria storia del complesso de Le Murate

Immerso nella storia antica di Firenze, il complesso de...

Irlanda: 10 eventi da non perdere lungo la costa ovest da maggio a novembre

La Wild Atlantic Way festeggia la sua prima decade...

Location suggestive e attività di gruppo: il Ticino è la meta perfetta per gli eventi aziendali

Nell'era della digitalizzazione e in particolare a seguito di...