spot_imgspot_img
spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

In viaggio tra Firenze e i suoi dintorni raccontati da artisti e poeti

I panorami che abbracciano Firenze sono un affascinante intreccio di suggestioni, una sinfonia visiva resa immortale nei secoli da illustri nomi della letteratura, della poesia e dell’arte.

Le opere memorabili di maestri che hanno catturato la bellezza di questa terra, hanno conferito a questi paesaggi una dimensione senza tempo. E così, il viaggio inizia presso l’elegante Hotel dei Calzaiuoli, un raffinato boutique hotel 4 stelle nel centro cittadino, e si estende tra le dolci curve delle colline circostanti, dove l’atmosfera unica di questi luoghi continua a incantare il cuore dei visitatori.

Quale migliore occasione per visitare Firenze e i suoi dintorni se non lasciandosi ispirare da poeti, artisti e viaggiatori? Ecco quindi che ad aprire le suggestioni non può che esserci il Sommo Poeta, che guarda ancora oggi la città con il suo sguardo severo, dall’alto del monumento collocato in Piazza Santa Croce. L’amore tra Dante e Beatrice è uno dei più famosi della storia italiana, poiché ha ispirato i versi sublimi contenuti ne Le Rime ed ha contribuito a creare la più grande opera della nostra letteratura con La Divina Commedia. Dante si innamora di Beatrice da bambino, e all’epoca la città era ben diversa da quella che conosciamo noi oggi. Ma ci si può fare un’idea di come Dante abbia vissuto visitando, ad esempio, la sua casa natale diventata museo nel 1965, il Battistero di San Giovanni dove venne battezzato, la chiesetta di Santa Margherita dei Cerchi dove, per alcuni studiosi, Dante incontrò Beatrice per la prima volta.

Un itinerario particolarmente suggestivo è quello che porta tra le colline di Fiesole, camminando lungo sentieri antichi. In tanti artisti, nobili, celebrità nel corso dei secoli hanno amato questo angolo di paradiso a due passi dal capoluogo toscano. Fiesole è nota non solo per la sua ricchezza culturale ma anche per i panorami mozzafiato che offre. Ne sapeva qualcosa Fra Giovanni da Fiesole, meglio conosciuto come Beato Angelico , colui che, da pittore sopraffino, fu un punto di riferimento dell’arte durante il Rinascimento. Gli esordi artistici iniziarono proprio a Fiesole, presso il Convento di San Domenico in cui si trovano diverse opere tra cui la Sacra Conversazione. Anche Arnold Bocklin, il pittore di origine svizzera celebre per il dipinto “L’isola dei Morti “, visse per lungo tempo tra Firenze e le colline fiesolane insieme alla comunità di artisti che rimanevano ammaliati dalla bellezza circostante, e vi trascorse gli ultimi anni della sua vita.

Una lunga permanenza nella Tenuta della Capponcina , a poca distanza da Fiesole, ha suggellato l’amore tra Gabriele D’Annunzio e l’amata attrice Eleonora Duse: alla rigogliosa natura del luogo il Vate ha dedicato numerosi componimenti poetici, tra cui le liriche “La sera fiesolana” e “Lungo l’Affrico“. Anche Giovanni Boccaccio, celebre autore del Decameron, nativo di Certaldo, ha legato indissolubilmente la propria fama alla città di Fiesole scrivendo il “ Ninfale Fiesolano“, poemetto in versi di argomento mitologico ambientato proprio nella cittadina che sovrasta Firenze, dove trascorse gran parte della sua fanciullezza. Il padre infatti possedeva una villa nel piccolo borgo di Corbignano, tuttora esistente, chiamata “Il Buon Riposo“. 

Molti dei paesaggi descritti nelle sue opere corrispondono a quelli lungo il torrente Mensola , limitrofo al borgo. Dall’antichità fino ai primi del Novecento gli abitanti di Corbignano si dedicarono alla lavorazione della pietra, proveniente dalle vicine cave, e molte testimonianze di questa attività sono ben visibili nelle case del luogo.

Caratteristiche sono le corti tutte lastricate in pietra. Nella piazzetta antistante l’inizio del borgo si trova l’antico oratorio della Madonna del Carro. Dalla piazza centrale di Fiesole si raggiunge facilmente anche Campiobbi, un antico porto lungo il fiume Arno, località ideale per una piacevole passeggiata respirando tutte le incantevoli atmosfere e le suggestive sfumature dei panorami che tanto hanno ispirato, e continuano ad ispirare, tanti artisti italiani e stranieri.

Hotel Calzaiuoli

È un boutique hotel 4 stelle ubicato nel cuore di Firenze, tra il Duomo e Ponte Vecchio. Racchiude in sé un mix tra stile, posizione ottimale e comfort, per assaporare la vivacità della città contemporanea tra le più grandi opere d’arte del Rinascimento e il centro dello shopping d’alta moda. Le 54 camere, distribuite su 4 piani di un prestigioso palazzo storico fiorentino, sono caratterizzate da stile elegante e servizi di alto profilo, e si adattano perfettamente ad ogni tipo di esigenza e di soggiorno. Sono di quattro tipologie, diverse in stile e cromatismi, ma tutte ugualmente confortevoli ed accoglienti, pavimentate in parquet. L’ottima colazione a buffet, con prodotti dolci e salati, viene preparata nell’accogliente sala con ampie finestre e vista sulla strada fiorentina. La struttura è inoltre pet friendly, accoglie animali domestici di piccola e media taglia senza alcun costo aggiuntivo.

Hotel Villa Fiesole

È un boutique hotel 4* di 32 camere sulle colline toscane a due passi da Firenze, che accoglie i suoi ospiti nell’atmosfera di una residenza storica con un romantico sguardo sulla città. L’edificio principale originariamente una limonaia utilizzata dai monaci del vicino monastero, oggi ospita la reception, le camere panoramiche e il ristorante. Nella sala colazione dalle ampie finestre la ricca scelta di prodotti freschi dolci e salati serviti a buffet è accompagnata dalla meravigliosa vista sulla città.

Passando dal giardino in stile italiano, si arriva alla villa ottocentesca, che offre camere ampie ed eleganti per piacevoli momenti di privacy e relax. Le camere si caratterizzano per peculiarità differenti: dimensioni degli ambienti, vista panoramica su Firenze, terrazzo o patio privato, soffitti affrescati, pavimenti in parquet o cotto . I soffitti affrescati, l’atmosfera sospesa nel tempo e la posizione tranquilla, regalano l’emozione tutta fiorentina di un soggiorno in una dimora signorile, al tempo stesso intima e familiare. Il Ristorante “Serrae di Villa Fiesole”, la cui proposta gastronomica dal 2024 è firmata dallo chef stellato Antonello Sardi , è un ambiente raccolto con una splendida terrazza a disposizione degli ospiti che, con l’arrivo della bella stagione, si trasforma in un delizioso ristorante e bar all’aria aperta con vista sulla città. Immersa nel verde si trova anche la piccola ma gradevole piscina, accessibile da maggio a ottobre.

L’hotel è pet friendly, accoglie gli animali domestici di piccola e media taglia senza alcun costo aggiuntivo e e dispone inoltre di un parcheggio privato.

FH55 Hotels

È un gruppo alberghiero fondato nel 1955 da Dino Innocenti, pioniere nel settore dell’hôtellerie, che inizia creando il Grand Hotel Mediterraneo di Firenze. La storia continua nel 1968 con la costruzione del Grand Hotel Palatino a Roma, a due passi dal Colosseo. Successivamente il gruppo prosegue la sua crescita con l’acquisto dell’Hotel Calzaiuoli , nel cuore di Firenze che apre nel 1982. Alla scomparsa del fondatore, gli eredi divenuti nel frattempo titolari delle strutture, continuano la politica di espansione e nel 1995 acquisiscono l’Hotel Villa Fiesole. Oggi FH55 HOTELS è un gruppo alberghiero composto da 4 strutture, ognuna con una propria identità, ma accomunate da quei valori che la proprietà trasmette quotidianamente a tutto lo staff e alla direzione degli alberghi.

Condividi

spot_imgspot_img

Articoli correlati

Naturalis Bio Resort, una masseria luxury in Salento per un weekend di puro benessere

Un antico borgo contadino nel Salento a mezz’ora da...

Un viaggio nel passato e nel presente artistico di Firenze: la straordinaria storia del complesso de Le Murate

Immerso nella storia antica di Firenze, il complesso de...

Irlanda: 10 eventi da non perdere lungo la costa ovest da maggio a novembre

La Wild Atlantic Way festeggia la sua prima decade...

Location suggestive e attività di gruppo: il Ticino è la meta perfetta per gli eventi aziendali

Nell'era della digitalizzazione e in particolare a seguito di...