spot_imgspot_img
spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Oltre 12 milioni di passeggeri per l’aeroporto di Napoli. Nel 2024 previsti numeri ancor più importanti

Un ruolo determinante del turismo in Campania lo ha avuto l’aeroporto di Napoli che nel 2023 ha registrato il miglior anno di sempre con quasi 12,4 milioni di passeggeri e un incremento del 13,5% sul 2022 e del 14,1 sul 2019.

Per il turismo in Campania sono previsti dati migliori del 2024, grazie anche al traino del patrimonio storico-artistico e alle ricchezze enogastronomiche. Questo è quanto è emerso alla V edizione di HospitalitySud, in programma alla Stazione Marittima di Napoli dove è stata presentata la ricerca “Numeri, impatti e tendenze del turismo in Campania. Il ruolo della città di Napoli” a cura del Centro studi e ricerche per il Mezzogiorno collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo.

Molto importante la quota di traffico internazionale, corrispondente a 8,3 milioni di passeggeri mentre quella nazionale si attesta su 4,1 milioni. L’attivazione e il rafforzamento di nuove tratte ha contribuito in maniera significativa all’incremento del traffico: durante il periodo di massimo picco, 113 destinazioni, in 34 Paesi, sono state collegate con volo diretto da Napoli, di cui 16 nazionali e 97 internazionali, incluso i principali hub europei e due intercontinentali. Guardando al prossimo futuro si prevede un trend in ulteriore crescita, anche in considerazione degli investimenti che consentiranno l’apertura dello scalo Salerno – Costa d’Amalfi per luglio 2024.

LEGGI ANCHE: Turismo in crescita in Italia: ma al centro-nord numeri più alti che al sud

Per il 2024 lo scenario base prevede che venga conservata la situazione attuale sia per l’Italia che per il Mezzogiorno. Anche per la Campania si ipotizza un 2024 positivo, trainato dal turismo internazionale, al netto di eventuali peggioramenti degli scenari geoeconomici e geopolitici internazionali. La Campania attrae per più aspetti, a partire dal patrimonio storico-archeologico: 6 dei 59 iscritti nella lista del patrimonio Unesco sono situati in Campania. Inoltre, è la regione numero 9 in Italia per prodotti Dop, Igp e Stg e per la qualità dei mari (19 Comuni bandiera blu su 226 presenti in Italia).

Condividi

spot_imgspot_img

Articoli correlati

Naturalis Bio Resort, una masseria luxury in Salento per un weekend di puro benessere

Un antico borgo contadino nel Salento a mezz’ora da...

Un viaggio nel passato e nel presente artistico di Firenze: la straordinaria storia del complesso de Le Murate

Immerso nella storia antica di Firenze, il complesso de...

Irlanda: 10 eventi da non perdere lungo la costa ovest da maggio a novembre

La Wild Atlantic Way festeggia la sua prima decade...

Location suggestive e attività di gruppo: il Ticino è la meta perfetta per gli eventi aziendali

Nell'era della digitalizzazione e in particolare a seguito di...