spot_imgspot_img
spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Turismo, l’innovazione nella formazione dei giovani siciliani del progetto MEN

Di forte attualità è il tema della carenza di personale specializzato nel campo turistico in Sicilia per far fronte ad un incremento dei flussi turistici e della domanda da parte degli operatori di settore.

A fronteggiare il disallineamento tra domanda e offerta di lavoro nel comparto turistico ci prova il progetto Excellent Mediterranean Net (Men), un progetto di mobilità transnazionale all’interno del programma di cooperazione Interreg Italia-Malta, che ha nel Comune di Acireale l’ente capofila e tra i partner, l’Its Archimede, il Gal Terre di Aci, l’Its Mobilità e Trasporti di Catania, l’Its per le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione Steve Jobs, Itaca Integrazione e Transizione Catania scarl e il Malta College of Arts, Science and Technology.

I risultati del progetto sono stati presentati nei giorni scorsi a Palermo che hanno testimoniato una larga adesione dei giovani siciliani che hanno apprezzato la nuova formula che oggi consente a 104 giovani siciliani di maturare, attraverso voucher di mobilità lavorativa, importanti esperienze in imprese turistiche maltesi. Dal report fornito è emerso che una parte consistente dei ragazzi effettivamente coinvolti – il 75% delle donne e il 44,4% degli uomini – ha già ricevuto una proposta di lavoro, grazie ad un percorso formativo pratico che consente di acquisire nuove competenze e opportunità.

Ad illustrare i risultati sono stati, fra gli altri, Andrea Corso e Giovanni Dimauro, rispettivamente presidente e direttore dell’Its Archimede. La presentazione di Men è stata seguita dal tavolo-tecnico “Turismo e cultura: la formazione su misura per le imprese e il lavoro che c’è”, con la media partnership del quotidiano La Sicilia e della Dse Pubblicità.

Presenti il direttore della testata Antonello Piraneo e il condirettore Domenico Ciancio Sanfilippo, l’incontro, moderato dal giornalista Daniele Ditta, ha posto l’accento sugli Istituti tecnici superiori alla luce dei dati sull’occupazione post diploma (più del 70% dei corsisti trova un lavoro coerente col percorso di studi) e ha offerto un punto di vista operativo su come anticipare il futuro in settori quali il turismo e la gestione dei beni culturali per mezzo delle sinergie fra enti pubblici e imprese private.

In questo contesto si sono sviluppati gli interventi di Sabrina Figuccia (assessora al Turismo del Comune di Palermo), Giampiero Cannella (assessore alla Cultura del Comune di Palermo), Giovanni Cafeo (in rappresentanza dell’assessore regionale alla Formazione professionale), Chiara Di Bella (dipartimento regionale Programmazione) che hanno assicurato la collaborazione delle istituzioni per favorire una formazione di qualità e connettere i tecnici del futuro con le imprese.

Il mondo produttivo – presente con numerosi enti di categoria (Federalberghi, Confesercenti, Associazione direttori d’albergo) e imprenditori nell’ambito del turismo, della comunicazione, del restauro di beni culturali – ha lanciato l’idea di un Piano Marshall agganciato a una programmazione delle attività, con lo scopo di allungare la stagionalità turistica e garantire agli addetti del comparto contratti che vadano oltre i sei mesi.

Si è ribadito il livello d’innovazione della formazione proposta dagli ITS (Istituti Tecnici Superiori) che provano a portare soluzioni concrete, conferendo dignità ai sistemi d’impresa e a fare formazione di alta qualità che favorisca l’incrocio fra domanda e offerta di lavoro.

Un contributo fondamentale fornito dall’offerta formativa degli ITS in un particolare momento storico di crescita del turismo in Sicilia che necessità però di risorse professionalizzate che purtroppo non sempre la formazione ordinaria degli istituti tecnici statali riesce a fornire. Servono quindi soluzioni immediate e ben vengano formule alternative e proposte formative che riescono a colmare una lacuna che rischia di creare un corto circuito nell’offerta turistica.

Condividi

spot_imgspot_img

Articoli correlati

Naturalis Bio Resort, una masseria luxury in Salento per un weekend di puro benessere

Un antico borgo contadino nel Salento a mezz’ora da...

Un viaggio nel passato e nel presente artistico di Firenze: la straordinaria storia del complesso de Le Murate

Immerso nella storia antica di Firenze, il complesso de...

Irlanda: 10 eventi da non perdere lungo la costa ovest da maggio a novembre

La Wild Atlantic Way festeggia la sua prima decade...

Location suggestive e attività di gruppo: il Ticino è la meta perfetta per gli eventi aziendali

Nell'era della digitalizzazione e in particolare a seguito di...