spot_imgspot_img
spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Una città siciliana scelta come Capitale della Cultura 2025

Il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha annunciato la Capitale Italiana della Cultura 2025. Ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento è stata una città siciliana.

Finalmente il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha annunciato la Capitale della Cultura 2025 che sarà Agrigento, seconda città siciliana ad avere questo importante riconoscimento dopo Palermo nel 2018. Le città candidate per l’edizione 2025, oltre alla città della Valle dei Templi, erano: Aosta, Assisi (Perugia), Asti, Bagnoregio (Viterbo), Monte Sant’Angelo (Foggia), Orvieto (Terni), Pescina (L’Aquila), Roccasecca (Frosinone) e Spoleto (Perugia).

Presenti, alla cerimonia di assegnazione, oltre ai sindaci delle dieci città candidate, il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, il presidente  della giuria Davide Maria Desario e i membri della Giuria Isabella ValenteMaria Luisa CatoniLuisa PiacentiniSalvatore AdducePaolo AstiLuca Brunese.

LEGGI ANCHE: Ad Agrigento il concorso “Fotografa il Mandorlo in Fiore” volano di promozione turistica

Significative le refluenze positive per la Città dei Templi, infattti Agrigento avrà attribuito un contributo di un milione di euro per l’organizzazione degli eventi e l’esclusione delle risorse investite dai calcolo del patto di stabilità dell’ente locale. C’è poi da tenere conto di un effetto moltiplicatore delle risorse investite.

LA STORIA DEL CONCORSO CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA

L’idea di dar vita al titolo di Capitale Italiana della Cultura è nata durante l’iter che ha portato alla scelta di Matera come Capitale Europea della Cultura 2019. Le 6 città finaliste avevano presentato dei dossier di ottima fattura per impegno, creatività e qualità e così il Governo italiano aveva deciso di proclamare le altre 5 città, ossia Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena, Capitali Italiane della Cultura 2015.

Contestualmente a quella decisione, è stata anche aperta una selezione per individuare, a partire dall’anno successivo, cioè il 2016, la nuova Capitale Italiana della Cultura. Nel 2016 il riconoscimento è andato alla città di Mantova. Sono seguite, poi, Pistoia nel 2017, Palermo nel 2018, Parma nel 2020 (titolo prorogato anche nel 2021 a causa dell’emergenza coronavirus), Procida per il 2022 e Bergamo e Brescia per il 2023 e Pesaro nel 2024.

LEGGI ANCHE: Torna ad Agrigento la storica manifestazione simbolo di pace, tolleranza e convivenza tra popoli

PALERMO CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2018 

Ricordiamo che Palermo 2018 ad esempio dove il 60% delle realtà che contribuirono alla realizzazione degli eventi in programma non chiese nemmeno fondi aggiuntivi, ha generato un impatto economico diretto di 16.337.775 euro, in media 629 euro per visitatore, inserendosi in una scia positiva di incremento turistico. Sulla scorta di quanto avvenuto a Palermo nel 2018 la proposta di Agrigento 2025 si pone l’obiettivo di sviluppare una domanda di turismo culturale, stimolando gli operatori economici locali a rafforzare e innovare le proprie attività.

IL GOVERNO REGIONALE ENTUSIASTA

“È con grande soddisfazione che accolgo la notizia della designazione di Agrigento come Capitale italiana della cultura per il 2025. Il governo della Regione è pronto a dare il proprio supporto e a fare la propria parte perché Agrigento possa cogliere per intero tutte le opportunità di crescita offerte da questo prestigioso ruolo. Un titolo che la città merita non soltanto per la sua storia, i suoi monumenti, per gli autori che sono patrimonio di tutto il Paese e dell’Europa intera – Lo dice il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani, commentando la scelta ricaduta sulla Città dei templi. – Ma a convincere la giuria e a prevalere sulle altre autorevolissime città in lizza – aggiunge Schifani – sono stati anche l’attualità e il valore del progetto che ha dato corpo alla candidatura della Città dei templi.”

Condividi

spot_imgspot_img

Articoli correlati

Naturalis Bio Resort, una masseria luxury in Salento per un weekend di puro benessere

Un antico borgo contadino nel Salento a mezz’ora da...

Un viaggio nel passato e nel presente artistico di Firenze: la straordinaria storia del complesso de Le Murate

Immerso nella storia antica di Firenze, il complesso de...

Irlanda: 10 eventi da non perdere lungo la costa ovest da maggio a novembre

La Wild Atlantic Way festeggia la sua prima decade...

Location suggestive e attività di gruppo: il Ticino è la meta perfetta per gli eventi aziendali

Nell'era della digitalizzazione e in particolare a seguito di...